Direttore Responsabile P. Paolo Fiasconaro
Buona sera! Domenica 08 Dicembre Immacolata Concezione
Oltre
Quello che vi dico nelle tenebre
ditelo nella luce,
e quello che ascoltate all'orecchio
predicatelo sui tetti.

(Matteo 10,27)
Menu
Missionando
Diocesi
 
Centri Regionali

 
 
 
 
 
A mani giunte

Liturgia della Settimana
Liturgia della Settimana
Sei in: homepage / Missionando  
Parrocchia di Ismani
La parrocchia di Ismani, che si trova in Tanzania, su un altipiano della regione di Iringa, è affidata dal 1973 a sacerdoti provenienti dalla Diocesi di Agrigento, che nei trent’anni di attività hanno raggiunto, i 22 villaggi attorno alla parrocchia, annunciando la Buona Novella e collaborando alla promozione e realizzazione di varie strutture a servizio della comunità. La presentazione permetterà di conoscere meglio la Missione. E’ possibile ulteriormente approfondire sul sito www.ismani.org

PRESENTAZIONE ISMANI 2009
La Parrocchia di Migoli: situazione attuale e orientamenti pastorali.
Dal punto di vista pastorale abbiamo una comunità parrocchiale molto articolata e con problematiche pastorali complesse, che esigono un lavoro pastorale impegnativo (ma che ti dà anche il gusto d’essere e di fare il prete). La Parrocchia è articolata in sei villaggi (vijiji), in sette frazioni (vigango), complessivamente tredici centri di attività pastorale, più una presenza al mese, solo per la messa, a Mtera (Diocesi di Dodoma, Parrocchia di Chipogolo). In ognuno dei tredici centri c’è un gruppo di cinque responsabili laici (Barasa la walei), un catechista, e l’asilo parrocchiale (chekechea).

Nel villaggio di Migoli, dove c’è il centro pastorale più numeroso per popolazione, e la sede principale dei locali e delle attività pastorali, la situazione è ancora più articolata. Il villaggio è articolato in piccole comunità di base. A Migoli c’è la Nyerere High School, una realtà sociale non indifferente (1200 alunni) e che interpella notevolmente la presenza pastorale (insegnamento della religione e attività di pastorale giovanile). Solo in minima parte sono ragazzi di Migoli e dei dintorni; la gran parte vengono da varie parti della Tanzania; sono presenti persone di varie fedi e confessioni religiose; ci sono diversi insegnanti cattolici e c’è anche l’Associazione degli studenti cattolici della Tanzania (T.Y.C.S.).
I locali della Parrocchia sono sede non solo di noi sacerdoti e delle attività più direttamente pastorali, ma anche di vari servizi (assistenza sociale, promozione umana, ospitalità di bambini, ragazzi e giovani), fra l’altro anche sede dell’asilo più numeroso (n. 9 classi, per un totale di 352 bambini frequentanti).
La normale attività pastorale in una comunità così articolata, è anzitutto quella di ogni Parrocchia (catechesi, liturgia, caritativa: assistenza e promozione umana), poi vi sono problematiche specifiche: il rapporto di collaborazione con i responsabili laici dei vari villaggi e dei vari livelli (villaggio, frazione, parrocchia) e con i catechisti; il lavoro pastorale con i giovani e con le famiglie.
A Migoli è presente anche la Congregazione delle Suore Collegine, che oltre a svolgere le attività derivanti dal carisma specifico, aiuta notevolmente il nostro lavoro pastorale nei vari aspetti (catechesi, liturgia, caritativa). La stessa Congregazione è presente anche nella frazione di Changalawe, dove gestisce un Centro sanitario che serve tutta la zona.
La situazione sanitaria del territorio interpella anche la Parrocchia; la gente, spesso, non ha la capacità economica minima per accedere ai servizi sanitari; le suore hanno difficoltà a mandare avanti una struttura, che dovrebbe essere sostenuta economicamente solo da quello che le persone dovrebbero dare per il servizio ricevuto. Alla Parrocchia si rivolgono sia gli indigenti che hanno bisogno di cure, sia le Suore che si trovano a gestire un Centro sanitario della Chiesa (la proprietà è della Diocesi di Iringa) in condizioni economiche impossibili.
Ci proponiamo di raggiungere due obbiettivi:
1) un maggiore coinvolgimento dei laici locali nella vita e nelle attività della Parrocchia;
2) più tempo per noi sacerdoti da dedicare all’evangelizzazione e alla formazione cristiana dei fedeli.
Orientamenti per dare nuovo slancio alla collaborazione.
√ Avere chiara la meta dell’autonomia della Parrocchia dagli aiuti nostri per la pastorale e la consegna della Parrocchia al clero locale.
√ L’esigenza di una maggiore attenzione alla pastorale, senza trascurare gli impegni per la promozione umana, ma orientandoli sulla via dell’autonomia, rispetto ai nostri aiuti finanziari.
√ Esigenza di una collaborazione con gli altri soggetti ecclesiali italiani che operano nella Diocesi di Iringa (Diocesi, Congregazioni religiose, ONG di orientamento cattolico).
√ Trovare forme di aiuto anche per le altre Parrocchie dove non sono presenti “fidei donum”, attraverso forme di gemellaggio tra Parrocchie o aiuti ai confratelli (celebrazione di Messe).
√ Stimolare la presenza di soggetti economici italiani, per stimolare forme di collaborazione per aiutare lo sviluppo di quel paese. Questo significa dare al sacerdote la possibilità di ritirarsi gradualmente dalle realtà economiche in cui attualmente si trova implicato.
√ Avviare forme di collaborazione che non siano di natura economica. Ad esempio: scambio culturale, scambi di testimonianza di vita cristiana su problematiche pastorali, ecc.
√ I progetti
    a. aiuti economico-finanziari,
    b. scambi culturali,
    c. confronti pastorali, di fraternità presbiterale
    d. stimolo delle possibilità offerte dalle leggi italiane per avviare rapporti economici favorevoli allo sviluppo economico e sociale della Tanzania) e le modalità di sostegno.

Migoli è per noi una palestra di missionarietà nella quale tutti dobbiamo esercitarci:
1) Visitandola. E’ possibile andare a Migoli, anche se è necessario prepararsi adeguatamente.
2) Con il sostegno a distanza dei bambini, dei giovani studenti o seminaristi.
3) Con la partecipazione a progetti specifici: vedi sito internet www.missionemigoli.it
4) Con le offerte libere per le tante opere di carità e assistenza svolte dalla parrocchia.
5) Per l’invio di container, all’occorrenza. (Viene data, al momento opportuno notizia sul sito internet e sul giornale diocesano Prospettive).

COME AIUTARE MIGOLI:


Sostegno a distanza
Per chi volesse sostenere a distanza bambini d’asilo, ragazzi della scuola dell’obbligo e superiori o seminaristi, ricordiamo cosa fare:
√ Per un bambino di asilo o scuola dell’obbligo: 10 euro al mese.
√ Per un ragazzo di scuola superiore o seminarista: 25 euro al mese.
√ Per gli universitari la cifra per ciascuno degli studenti è da concordare.
Il sostegno a distanza avviene automaticamente con il versamento della quota mensile o bimestrale o semestrale o annuale a seconda della forma scelta dal sostenitore.

Il versamento può essere fatto:
a) presso la cassa dell’ufficio economato della Curia di Catania in via Vittorio Emanuele 159;
b) presso qualsiasi ufficio postale sul c.c.p.: IT 26 W 07601 16900 00018291955 intestato a Missione Migoli – Arcidiocesi di Catania con causale Sostegno a distanza di un bambino di asilo, (o ragazzo delle superiori o seminarista) per il mese di… (o bimestre o semestre o anno);
c) oppure presso il Banco di Sicilia, agenzia 4 (di Piazza Duomo, Catania), sul codice IBAN: IT 54 W 01020 16904 000 000 0 75051 e BIC: BSICITR1159.
È possibile anche versare offerte libere per attività pastorali oppure offerte destinate alla realizzazione di progetti in elenco sul sito di Migoli, nella stessa modalità descritta sopra.

______________________________________________

PER RICEVERE ULTERIORI INFORMAZIONI SU COME AIUTARE MIGOLI O SOSTENERE UN BAMINO A DISTANZA PUOI CONTATTARE A QUESTI RECAPITI O RAGGIUNGERCI ALL’UFFICIO MISSIONARIO
√ Padre Ezio Coco, REFERENTE DIOCESANO PER LA MISSIONE DI MIGOLI
cell. 346/3842510 – tel. 095/2933576 – e-mail: doneziococo@diocesi.catania.it
√ Padre Vincenzo Algeri, SACERDOTE MISSIONARIO “FIDEI DONUM” E PARROCO A MIGOLI
cell. Africa 00255/786777634 – e-mail: donalgeri@gmail.com oppure donalgeri@inwind.it
√ Padre Salvatore Bucolo, SACERDOTE MISSIONARIO “FIDEI DONUM” E VICARIO PARROCCHIALE A MIGOLI
cell. Africa 00255/787211009 – e-mail: migolimissio@yahoo.it
√ Antonio Di Lisi, LAICO MISSIONARIO “FIDEI DONUM” A MIGOLI
cell. Africa 00255/786243391 – e-mail: dilisi.migoli@gmail.com
√ Padre Deodato Mammana, DIRETTORE DELL’UFFICIO PER L’ANIMAZIONE MISSIONARIA
cell. 339/2743672 – tel. 095/359220 – e-mail: deodato.mammana@tiscali.it
√ Padre Salvatore Cammilleri, VICEDIRETTORE DELL’UFFICIO PER L’ANIMAZIONE MISSIONARIA
tel. 095/7274023 (P.I.M.E.) – cell. 389/3411101 – e-mail: camilleri.salvatore@pime.org

Ufficio Diocesano per l’animazione Missionaria
c/o Curia Diocesana, Via Vittorio Emanuele, 159 – 95131 Catania – Tel. 095/2504371
L’ufficio riceve il lunedì ed il venerdì dalle ore 10,00 alle ore 12,00
SITO INTERNET: www.missionemigoli.it
Parokia ya Migoli (Parrocchia di Migoli) - P.O. BOX 1579 – Iringa – Tanzania


 
il 18-01-2011 alle 12:55:47 2019 © Chiese di Sicilia - credits