Direttore Responsabile P. Paolo Fiasconaro
Buona sera! Lunedì 03 Agosto Santa Lidia
Oltre
Quello che vi dico nelle tenebre
ditelo nella luce,
e quello che ascoltate all'orecchio
predicatelo sui tetti.

(Matteo 10,27)
In libreria...
La sicura bussola della Chiesa
Menu
Diocesi
 
Centri Regionali

 
 
 
 
 
A mani giunte

Liturgia della Settimana
Liturgia della Settimana
Sei in: homepage / In libreria... / La sicura bussola della Chiesa  
“LA SICURA BUSSOLA DELLA CHIESA”
Don Giuseppe Alcamo

«Nella storia della Chiesa, il “vecchio” e il “nuovo” sono sempre profondamente intrecciati tra di loro. Il “nuovo” cresce dal vecchio”, il “vecchio” trova nel “nuovo” una sua più piena espressione. Così é stato per il Concilio Vaticano II e per l’attività dei pontefici legati all’assemblea conciliare...» (TMA 18)


Il Concilio Ecumenico Vaticano II, assumendo come prospettiva la pastorale e rinunciando consapevolmente alle definizioni dogmatiche e giuridiche, intende collocare la Chiesa in dialogo costruttivo con l’umanità e con il mondo contemporaneo, valorizzando il bene di cui ogni uomo è portatore e promuovendo la collaborazione e la solidarietà. L’evento conciliare è il punto di arrivo di quanto i movimenti biblico, liturgico, catechetico ed ecumenico avevano iniziato ad elaborare e ad offrire per la ricerca teologica e per la prassi pastorale; ma è altresì il punto di partenza per una rinnovata missione in un mondo che cambia. Il Concilio è leggibile alla luce del contesto storico, culturale ed ecclesiale in cui viene accolto; soggetti della recezione sono le Chiese locali, che rappresentano i contesti vitali dove si va oltre l’osservanza formale delle norme. L’autore, a cinquant’anni dall’annuncio dell’indizione del Concilio, fa constatare che è un processo complesso e di lunga durata, anche se viviamo in un contesto socioculturale che ama tempi corti e che ha breve memoria. Quest’opera, rigorosa e documentata ermeneutica dell’evento e della congiuntura storica, mette a fuoco i nuovi paradigmi ecclesiali, nella logica della continuità, dentro il contesto italiano, ed in esso, nella realtà viva delle Chiese siciliane.


 
il 18-01-2011 alle 12:55:47 2020 © Chiese di Sicilia - credits